Skip to Content

Proroga scadenze CURIT per emergenza COVID-19

 

La Giunta della Regione Lombardia ha approvato la Delibera n. 3013 del 30 marzo 2020, che prevede la proroga di diversi termini amministrativi, tra cui diverse scadenze legate al Catasto Impianti Termici.

È possibile scaricare il documento completo (i provvedimenti inerenti gli impianti termici sono riportati nell'allegato 3D): D.G.R. 3013 del 30 marzo 2020.

 

Di seguito la tabella con tutti i differimenti previsti:

 

TITOLO MISURA DISPOSIZIONI PER L’ESERCIZIO, IL CONTROLLO, LA MANUTENZIONE E L’ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI – PROROGA TERMINI
RIFERIMENTI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI (DGR E DECRETO ATTUATIVO) DGR N. 3965 del 31/07/2015
D.D.U.O. 5027 del 11/06/2014
SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA In relazione al paragrafo 14 "Controllo, manutenzione e verifica dell’efficienza degli impianti termici" dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue:
  PREVISIONE DGR 3965 NUOVO TERMINE
  14.6. Il successivo controllo (dell’impianto termico) deve essere effettuato entro i termini di cui al comma 4 (da 1 a 4 anni, a seconda del tipo di impianto) a far data dall’effettuazione dell’ultimo controllo o secondo le eventuali indicazioni dell’installatore e/o manutentore ai sensi del comma 7. I controlli in scadenza tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 maggio 2020 devono essere svolti entro il 31 luglio 2020.
  14.10. Il Rapporto (di controllo) deve essere registrato (da parte del manutentore) in CURIT entro la fine del mese successivo alla data di controllo dell’impianto. Il termine per le registrazioni in scadenza dal 1 febbraio 2020 è prorogato al 30.9.2020.
  14.14. I generatori di calore per i quali, durante le operazioni di controllo e manutenzione, siano stati rilevati rendimenti di combustione inferiori ai limiti fissati, non adeguabili mediante ulteriori manutenzioni, devono essere sostituiti entro 180 giorni dalla data del controllo. Le prescrizioni con scadenze intervenute dal 31 gennaio 2020 sono sospese fino al 31.7.2020.
SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA In relazione al paragrafo 15 “Controllo, manutenzione e verifica dell’efficienza degli impianti termici alimentati da biomassa legnosa” dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue:
  PREVISIONE DGR 3965 NUOVO TERMINE
  15.5. A partire dal 15 ottobre 2014, data di entrata in vigore del D.D.U.O. 5027/2014, la manutenzione dei generatori di calore a biomassa deve essere svolta con la seguente periodicità:
a) Per generatori di calore di potenza termica nominale inferiore a 15 kW ogni 2 anni;
b) Per apparecchi di potenza termica nominale superiore o uguale a 15 kW ogni anno.
Le manutenzioni in scadenza dal 31 gennaio 2020 al 31 maggio 2020 sono rinnovate entro il 31 luglio 2020.
  15.8. In ogni caso il Rapporto redatto deve essere registrato a CURIT entro la fine del mese successivo alla data di controllo. Il termine per le registrazioni in scadenza dal 1 febbraio 2020 è prorogato al 30.9.2020.
SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA In relazione al paragrafo 18 “Dichiarazione di avvenuta manutenzione” dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue:
  PREVISIONE DGR 3965 NUOVO TERMINE
  18.4. La trasmissione a CURIT delle dichiarazioni redatte nell’arco di un mese solare, deve avvenire entro e non oltre la fine del mese successivo. La medesima scadenza è prevista per la consegna delle dichiarazioni al CAIT, qualora ci si rivolga a tali strutture per la trasmissione al Catasto. Il termine per le registrazioni in scadenza dal 1 febbraio 2020 è prorogato al 30.9.2020.
  18.11. I modelli da utilizzare sono quelli adottati dal D.D.U.O. 5027/2014 e ss.mm.ii. e devono essere trasmessi dalla ditta installatrice entro la fine del mese successivo alla data dell’installazione. I modelli da trasmettere a decorrere dal 1.2.2020 sono trasmessi entro il 31.7.2020.
SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA In relazione al paragrafo 20 “Attività ispettiva” dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue:
  PREVISIONE DGR 3965 NUOVO TERMINE
  4. Qualora in sede di ispezione l’impianto non raggiunga i limiti minimi di rendimento di combustione previsti per legge, il Responsabile dovrà inviare all’Autorità competente una copia del rapporto di controllo tecnico, redatto in data successiva all’ispezione e nei tempi previsti dall’Autorità stessa da un tecnico abilitato che attesti il rientro nei limiti previsti. Ove ciò non accada, il Responsabile sarà tenuto a sostituire il generatore di calore entro 180 giorni dall’ispezione. È fissato al 30.09.2020 il termine per le scadenze assegnate dall’1.2.2020 dalle Autorità competenti al Responsabile dell’impianto termico per attestare il rientro nei tempi previsti.
  5.b. La seconda fase mediante la consegna all’Autorità competente, da parte del Responsabile dell’impianto, entro 60 giorni dalla formale richiesta di presentazione da parte dell’Autorità competente, di una relazione asseverata […] Le scadenze successive al 1.2.2020 per la consegna alle Autorità competenti da parte del Responsabile dell’impianto termico che attesti il rientro nei tempi previsti sono traslate al 30.9.2020.
SPECIFICHE SULLA PROROGA DEI TERMINI CON INDICAZIONE DEI PUNTI/PARAGRAFI DEGLI ATTI OGGETTO DI MODIFICA In relazione al paragrafo 22 “Distributori di combustibile e di energia” dell’Allegato “Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici” si dispone quanto segue:
  PREVISIONE DGR 3965 NUOVO TERMINE
  […] i distributori di qualsiasi tipo di combustibile utilizzato per il riscaldamento civile sono obbligati a fornire alle Autorità ed agli organismi competenti, attraverso la trasmissione telematica dei dati nel CURIT, le nozioni relative alle proprie utenze attive al 31 dicembre di ogni anno entro e non oltre il 31 marzo dell’anno successivo. Il termine previsto per la trasmissione è traslato al 31.7.2020.

 

Chiarimenti sulle attività durante la situazione emergenziale COVID-19

 

In funzione della particolare situazione emergenziale che sta interessando il nostro territorio, si comunicano alcune specifiche indicazioni rispetto alle attività di installazione e manutenzione degli impianti termici civili.

Gli interventi di riparazione, di installazione di nuovi generatori o di sostituzione degli stessi possono essere considerati di necessità improrogabile, pertanto realizzabili adottando i necessari accorgimenti di protezione e distanza dalle persone richiesti dalle ordinanze e dai decreti relativi all’emergenza COVID-19.

Per quanto concerne le attività di manutenzione ed installazione già effettuate, occorre rispettare regolarmente le indicazioni fornite dalle disposizioni regionali in merito alle procedure di accatastamento entro i termini indicati e, laddove previsto, al pagamento dei contributi. La regolare continuità di queste operazioni, svolte in modalità telematica per l’accatastamento e quindi realizzabili senza prevedere un contatto ravvicinato con altre persone, è tuttavia subordinata alla possibilità di svolgimento senza che vi sia spostamento delle persone dal proprio domicilio, come richiesto dai provvedimenti contenitivi contro la diffusione del COVID-19.

Per l’effettuazione di ordinaria manutenzione, ove sopraggiunta la scadenza di validità della manutenzione precedente, considerando i limiti imposti agli spostamenti e le disposizioni impartite dal recente decreto legge “Cura Italia” all’art. 99 – ove si prevede che tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020 - è possibile adottare lo stesso principio di differimento temporale delle scadenze delle manutenzioni periodiche degli impianti termici e di conseguenza per il rinnovo delle stesse.

Per gli operatori che si avvalgono del servizio CAIT, la consegna della documentazione dovrà essere effettuata nel rispetto delle misure cautelative adottate dagli stessi CAIT in termini di prevenzione dal contagio del COVID-19.

 

Comunicazione in merito all’emergenza COVID-19

Gentili utenti,

causa l’emergenza sanitaria generata dalla COVID-19 sul territorio della Regione Lombardia e le misure eccezionali assunte per limitarne la diffusione, anche al personale di Infrastrutture Lombarde è richiesta una particolare attenzione agli spostamenti ed alla presenza sui luoghi di lavoro. Pertanto tutti i servizi legati alla gestione del Catasto Impianti Termici potranno subire rallentamenti rispetto alle normali tempistiche di erogazione degli stessi in funzione delle limitazioni imposte dai provvedimenti adottati nei confronti di tutta la popolazione.

A coloro che hanno la necessità di ricaricare il proprio Portafoglio Digitale, invitiamo ad utilizzare lo strumento attivato già da alcuni mesi di PagoPA, in quanto garantisce l’accredito sul Portafoglio Digitale in tempi più rapidi. Per richieste di assistenza, invitiamo tutti a contattarci attraverso gli strumenti disponibili nella pagina dei contatti. In particolare per gli Operatori, di utilizzare l’Help Desk aprendo ticket di assistenza. Qualora non vi riusciste, è possibile utilizzare il modello di richiesta assistenza disponibile nel form che trovate cliccando qui.

Vi chiediamo di limitare l’invio di PEC esclusivamente a comunicazioni formali o per cui sia effettivamente necessario un invio formale.

Fiduciosi di tornare alla normale operatività quanto prima e restando a disposizione per il supporto necessario, salutiamo cordialmente.

Staff CURIT