Salta al contenuto

Ambito di applicazione
Gli Impianti Termici soggetti agli obblighi previsti dalla Normativa Regionale

L’ambito di applicazione della normativa sugli impianti termici in Lombardia, prevede il coinvolgimento selle seguenti tipologie:

  • caldaie superiori a 5 kW alimentate a combustibili fossili (gas naturale, GPL, gasolio, carbone, olio combustibile, altri combustibili fossili solidi, liquidi o gassosi);

  • apparecchi superiori a 5 kW alimentati da biomassa legnosa (es. legna, cippato, pellet, bricchette);

  • pompe di calore e/o collettori solari termici utilizzati per la climatizzazione invernale degli ambienti e/o la produzione di acqua calda sanitaria centralizzata con potenza termica utile complessiva superiore a 12 kW;

  • gruppi frigoriferi utilizzati per la climatizzazione estiva degli ambienti con potenza frigorifera utile complessiva superiore a 12 kW;

  • scambiatori di calore della sottostazione di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento;

  • cogeneratori e trigeneratori;

  • scaldacqua al servizio di più utenze o ad uso pubblico.

Apparecchi come stufe, caminetti chiusi, apparecchi di riscaldamento localizzato ad energia radiante esclusivamente, nel caso in cui siano fissi e la somma delle potenze degli apparecchi installati nella singola unità immobiliare sia maggiore o uguale a 5 kW, rientrano anch’essi nell’ambito di applicazione

Per fisso si intende un apparecchio installato su un supporto che ne impedisca di essere spostato, in caso di apparecchi a combustione deve inoltre essere previsto il collegamento a sistemi fumari.

Sono esclusi dagli obblighi:

  • cucine economiche, termo cucine, caminetti aperti;

  • scaldacqua unifamiliari;

  • gli impianti inseriti in cicli di processo.